Home > Tipi di gufi

Tipi di gufi

Tipi di gufi

Un trucco infallibile per distinguere un gufo da una civetta è osservare la testa: Si tratta di una caratteristica molto evidente ed è anche l'unica che permette di capire a occhio nudo se si ha davanti un gufo o una civetta. Abbiamo chiarito la differenza tra gufo e civetta Ma se vogliamo fare chiarezza del tutto sulla questione, è necessario includere nell'analisi anche altri due uccelli notturni e vedere le differenze tra gufo, civetta, barbagianni e allocco. Per quanto riguarda l'allocco Strix aluco non c'è molto da dire poiché si tratta di un altro rapace appartenente alla famiglia degli Strigidi e come la civetta non ha i due ciuffi ai lati della testa, caratteristici del gufo.

Il barbagianni, invece, appartiene a una famiglia diversa , i Titonidi Tytonidae , e ne è l'esemplare più rappresentativo. La sottospecie più diffusa è il barbagianni comune Tyto alba , caratterizzato da piume bianche o di colore chiaro nella parte anteriore del corpo. Nella foto si possono osservare chiaramente le differenze tra gufo, civetta, barbagianni e allocco. Questo animale, divenuto famoso grazie alla saga di Harry Potter , in quanto il piccolo maghetto ne possiede una di nome Edvige. Articoli Commenti. Tweet Telegram. Mi piace: Mi piace Caricamento Dimmi la tua in briciole Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso: Email obbligatorio L'indirizzo non verrà pubblicato.

Nome obbligatorio. Sito web. Notificami nuovi commenti via e-mail Notificami nuovi post via e-mail. Ricerca per: Rispondi Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso: Email obbligatorio L'indirizzo non verrà pubblicato. Nome obbligatorio. È un rapace solitario e accetta la compagnia solo nella stagione degli amori. Costruisce nidi nel terreno o nei tronchi degli alberi e la femmina depone sei uova tra inverno e primavera. Le piume del gufo latteo sono di colore grigio pallido sul ventre e marrone scuro sul retro. Si nutre di lepri, manguste, ratti e piccioni e preferisce rifugiarsi sulle cime degli alberi più alti, nei pressi di ruscelli e fiumi.

Per questo motivo è considerato il più grande gufo del Nuovo Continente. Il suo piumaggio è a strisce, con tonalità di nero, arancione e marrone. Le tipiche piume verticali, sulla testa, sono molto pronunciate e possono essere nere e gialle. Il disco facciale è abbastanza completo, gli occhi sono di colore giallo intenso, il becco è nero. Il piumaggio è criptico: Le ali sono molto lunghe ed appuntite, barrate di nero alle estremità e presentano a livello carpale una mezzaluna sempre nera.

Caccia abitualmente di giorno, volando a meno di 2 metri dal suolo e alternando brevi battute a planate. Quando avvista la preda si lascia cadere per ghermirla. Queste preferenze influenzano i suoi spostamenti migratori e anche la scelta del sito riproduttivo. È un predatore stenofago cioè specializzato nel catturare micromammiferi come piccoli roditori, più raramente anfibi, uccelli ed insetti. Le borre sono nere e hanno dimensioni comprese tra 3 e 8 cm. È una specie in forte declino in tutta Europa a causa della carenza dei siti riproduttivi e degli impatti con i mezzi di trasporto. È la specie più comune nelle città italiane, dalle piccole dimensioni e dal disco facciale poco delineato.

Occhi e becco sono gialli, i primi hanno un colore più intenso mentre il secondo è giallo limone con sfumature verdastre. Il piumaggio dorsale è grigio-brunastro con macchie color crema mentre petto e ventre sono color panna fittamente striati di bruno. Il piumaggio del vertice del capo degli adulti presenta piccole chiazze color crema che li distinguono dai giovani.

5 specie di gufi che bisogna conoscere – I miei animali

Gufo, civetta, allocco e barbagianni sono uccelli che si assomigliano molto, per questo molte persone si confondono e non sono in grado di. Scopri quali sono i gufi che vivono in Europa. All'interno dell'ordine dei rapaci notturni, troviamo varie specie di gufi. Questi animali si nutrono di piccoli uccelli e roditori e sono molto. Come vedremo tra poco infatti, mentre il gufo comune è in grado di accomuna sia i gufi che le civette, così come la tipologia di prede e quindi. Ogni tipo di rapace ha la sua borra tipica, tanto che dalla borra trovata a terra, alla base di un albero, si può risalire al tipo di rapace notturno che lo ha sputato e. differenti basta ricordare che una femmina di Gufo reale può superare i 2 kg ed borre per comprendere la tipologia di prede selezionate dai rapaci notturni. Quando cala la notte iniziano i loro voli furtivi a caccia di cibo: una carrellata di foto dei più misteriosi rapaci notturni.

Toplists