Home > Governo letta slot machine

Governo letta slot machine

Governo letta slot machine

Sono stati infatti i magistrati in sede giudicante a ritenere che le decine di miliardi di euro di sanzioni richieste dalla Procura non fossero in linea con quanto stabilito dalla legge. Il governo presieduto dal Presidente del Consiglio Enrico Letta ha giocato un ruolo in questa vicenda. Uno sconto che viene di volta in volta negoziato e approvato dalla corte giudicante e con il pagamento da effettuarsi entro certi termini stabiliti dalla legge. Nello specifico caso delle slot machines, si è trattato di uno sconto effettivamente considerevole pari a quasi 2 miliardi.

Gli altri quattro gestori coinvolti hanno deciso di fare ricorso alla sentenza di primo grado. La multa di 98 miliardi inflitta ai gestori di slot machines sembra essere dunque una bufala dura a morire, nonostante circoli ancora molto su Internet la ricostruzione secondo cui il Partito Democratico avrebbe abbonato una multa di decine di miliardi - in realtà, come visto, mai comminata da un giudice - ai gestori delle slot machines. La multa inflitta nel dalla Corte dei Conti Sezione Giurisdizionale per la Regione Lazio era infatti di 2,5 miliardi.

Ad oggi, lo Stato ha riscosso un totale di circa milioni di euro. Essi provengono dagli otto concessionari che hanno deciso di ricorrere al pagamento tramite la definizione agevolata introdotta nel La decisione, secondo Enrico Letta, sarebbe della magistratura e non del governo da lui presieduto. Letta ha ragione: Ma il governo Letta ha comunque avuto effetti sulla vicenda. Nel , una misura inserita in un decreto ha stabilito che tutti i condannati in primo grado per responsabilità di tipo amministrativo-contabile potessero ricevere una sensibile riduzione della sanzione, a patto di non ricorrere in appello. Rientravano in questa categoria anche i gestori delle slot machines: In sostanza, per un periodo piuttosto ampio di tempo, decine di migliaia di slot sono state del tutto fuori controllo, non solo per quel che riguarda la quantificazione degli introiti tassabili, ma anche per la restituzione delle vincite ai giocatori.

Da dove viene la cifra di 98 miliardi di euro? In pratica, la cifra finale viene fuori non attraverso calcoli su un ipotetico volume delle giocate, né applicando sanzioni che ipotizzano un abbassamento delle quote di vincita o altre operazioni di manomissione delle slot, ma semplicemente applicando le penali previste da un contratto sottoscritto sia dallo Stato che dai concessionari.

La procura della Corte dei Conti contesta dunque ai concessionari somme per poco meno di 90 miliardi di euro qui l'elenco delle richieste alle singole società. Ora bisogna fare un salto in avanti e arrivare al , quando la vertenza giudiziaria arriva finalmente a conclusione e la sezione giurisdizionale del Lazio della Corte dei Conti pronuncia la sentenza numero La sentenza arriva dopo una lunghissima battaglia legale e molti tentativi di impugnare la legittimità stessa del processo. Insomma, riepilogando: I 98 miliardi di euro, dunque, non esistono, non sono mai stati comminati come sanzione a nessuna società, né men che meno sono stati evasi.

Insomma, è vero che un Governo a guida PD abbia definito una sorta di condono alle aziende che operano nel campo delle slot, ma sui 2,5 miliardi di euro e chiedendo un pagamento immediato di una sanzione comminata solo in primo grado. E lo è anche per un effetto secondario, ovvero la distrazione collettiva. Stavolta rispetto al cuore del problema, che è la gestione di un settore in cui girano miliardi e che ancora attende un intervento legislativo degno di questo nome avremo occasione di parlare della legge Mirabelli sul riordino dei giochi. Per anni i giocatori italiani sono stati truffati , o meglio, hanno utilizzato apparecchi non collegati, senza controllo da parte dei monopoli.

Il problema non è "il regalo di 98 miliardi di euro ai signori delle slot" come ripetono ad esempio quelli del M5s , che non c'è mai stato. Enrico Letta euro governo governo letta imu partito democratico politica saccomanni schifani slot machines tasse. Il governo prepara una truffa all'Europa di G. Nadia Toffa nella bufera. Al capezzale di Forza Italia di A. De Angelis. La denuncia di Salvini: È pirateria". Meloni perde le staffe. Il padre del calciatore bianconero Kean a Rai Radio 1: I migranti? Aiutiamoli a casa loro". Il video del Papa che evita il baciamano dei fedeli è ipnotico.

Il governo Letta | Pagella Politica

Il problema del governo Letta e dei tecnici del ministero ed anche slot machine ) ed ha lucrato su milioni di cittadini senza pagar tasse aprite. Nel il governo Letta si trovava sotto una forte pressione da parte Ci sono più di mila slot machine nel nostro paese, cioè circa una. Multa 98miliardi a #slotmachine fu condonata dalla giustizia,non dal . candidamente che @La7 cin i suoi giornalisti durante il suo governo. Governo. Slot, il condono della vergogna. Nel decreto sull'Imu Letta ha record da 2,5 miliardi di euro a dieci concessionarie di slot machine. Il governo Letta e la multa alle slot: com'è andata davvero Esiste infatti un obbligo, per ogni slot machine, di essere attivata su una rete che. per una sanatoria prevista ai concessionari delle slot machine. Invece, il governo Letta ha abbassato ancora un po' i propri pantaloni. che riguarda un presunto condono ai “signori” delle slot machine di Viene convertito in legge il decreto numero (Governo Letta) con.

Toplists