Home > Come si gioca a tombola

Come si gioca a tombola

Come si gioca a tombola

La tombola è un tradizionale gioco da tavolo nato nella città di Napoli nel XVIII secolo , come alternativa casalinga al gioco del lotto , e spesso accompagnato da un sistema di associazione tra numeri e significati, di solito umoristici La Smorfia. Secondo la tradizione, la tombola sarebbe nata nel da una discussione tra il re Carlo di Borbone e padre Gregorio Maria Rocco circa il gioco del lotto, che il primo voleva sotto controllo pubblico, per evitare che in seguito alla sua soppressione vi fosse il fiorire del lotto clandestino, e il secondo considerava immorale per motivi religiosi.

Il compromesso fu trovato vietando il gioco durante le festività natalizie, durante le quali le famiglie si organizzarono con questa versione da casa, che divenne presto una consuetudine di quei giorni dell'anno [1]. Gioco tipico napoletano. Sostanzialmente equivalente al gioco di diffusione internazionale noto come bingo , la tombola è tecnicamente un gioco d'azzardo , in quanto i partecipanti sono tenuti al versamento di un somma in denaro che viene poi ridistribuita come premio ai vincitori. Tuttavia, la tombola italiana viene normalmente giocata in un contesto familiare è un tradizionale gioco natalizio e le somme che si impegnano e si vincono hanno solitamente valori puramente simbolici quando non si scelga addirittura di utilizzare premi di altra natura.

Il carattere casuale del gioco unito al talvolta notevole valore dei premi in palio ha reso il termine tombola sinonimo di evento fortunato o di acquisizione fortuita di una ricchezza o somma di denaro. Un giocatore con ruolo di croupier ha a disposizione un tabellone sul quale sono riportati tutti i numeri da 1 a 90, e un bussolotto o un sacchetto riempito con pezzi numerati in modo analogo. Il suo compito consiste nell'estrarre i pezzi in modo casuale, e annunciare agli altri giocatori il numero uscito.

L'annuncio generalmente include anche la citazione di una delle immagini che la tradizionale smorfia napoletana associa proprio ai numeri da 1 a 90 propri di un altro gioco, il lotto , strettamente legato alla tombola. I giocatori dispongono di una o più cartelle precedentemente acquistate, composte da 3 righe, su ciascuna delle quali sono riportati cinque numeri compresi tra 1 e Ogni volta che il numero estratto è presente su una o più delle sue schede, il giocatore "copre" la casella corrispondente.

Nella versione tradizionale della tombola, le schede sono semplici cartoncini stampati e i numeri vengono coperti con fagioli , ceci , lenticchie , pasta o altro materiale disponibile dopo i cenoni natalizi come i gusci di frutta secca. Tali cartelle sono realizzate in gruppi di sei in modo che in ogni gruppo i numeri da 1 a 90 capitino una ed una sola volta più avanti Fogli di Schede. Le cartelle vengono acquistate in numero variabile dai giocatori secondo un prezzo unitario predefinito non necessariamente in denaro.

Similmente il giocatore che detiene il tabellone è tenuto a versare l'importo relativo alle sei cartelle virtuali che compongono il tabellone. È possibile, come variante alle regole classiche e previo accordo generale, che il tabellone venga acquistato dal croupier in forma parziale. È anche possibile che venga richiesto per il tabellone un versamento ulteriore per compensare il fatto che sul tabellone vengono sempre posizionati tutti i numeri estratti. L'importo derivante dall'acquisto di tutte le cartelle e del tabellone definisce il monte premi che viene di norma suddiviso in vari premi di importo crescente.

Lo scopo ultimo del gioco è quello di realizzare la tombola , ovvero arrivare per primi a coprire tutti i numeri presenti su una delle proprie cartelle. Normalmente vengono anche assegnati premi minori per risultati intermedi, come l' ambo vinto dal primo giocatore che copre due numeri presenti sulla stessa riga di una cartella , il terno tre numeri sulla stessa riga , la quaterna quattro numeri sulla stessa riga , la cinquina tutti e cinque i numeri della riga e la decina o rampazzo cioè due file complete nella stessa cartella. Talvolta viene assegnato anche un premio al cosiddetto tombolino , ovvero alla seconda cartella in ordine di tempo a totalizzare la tombola.

Questa regola ha lo scopo di distribuire con più uniformità i premi coerentemente col fatto che la tombola è intesa come un gioco di aggregazione, al quale partecipano spesso anche i bambini. Tuttavia l'interpretazione più in voga stabilisce che il terno, la quaterna e la cinquina possono essere eseguiti sulla stessa riga, per consentire più vincite ex aequo.

Per il gioco della tombola a premi tipicamente utilizzato in sagre paesane, circoli ricreativi, ecc. Tale disposizione è molto ingegnosa: Il fatto che i fogli di schede contengano tutti i numeri ha un benefico effetto psicologico sul giocatore, il quale, potendo segnare ogni numero estratto, ha l'impressione di procedere speditamente verso la vittoria. I fogli di cartelle di vecchia produzione inoltre hanno una disposizione uniforme degli spazi rispetto ai numeri che li rende gradevoli alla vista, mentre i fogli di produzione più recente che non copiano le vecchie disposizioni , hanno dei "grumi" di numeri e vistosi spazi vuoti.

Spesso le schede standard sono prodotte dalla suddivisione in 6 parti dei fogli interi, in modo da rendere uniforme la distribuzione dei numeri presenti. Chiunque ha un ricordo della Tombola nella propria infanzia, simbolo di quanto spirito di aggregazione famigliare riesca a instillare. La ragione è nella sua essenza: I più folkloristici collegano la Tombola alla smorfia napoletana ovvero quella tradizione in cui tutti i numeri sono collegati ad un personaggio, una situazione o un concetto astratto. Il divertimento è proprio nel gridare la figura ad ogni numero, trasformando la Tombola in un divertimento partecipativo e che ben si allontana dal più classico Lotto.

Non sorprende che esistano siti e circoli con centinaia o migliaia di partecipanti. In linea generale, è comunque consigliabile controllare tutte le cartelle per evitare doppioni. La mancanza di una formazione di gruppi porta il gioco da tavolo ad una piena competizione dei partecipanti ma in maniera talmente bonaria che non si rischia di compromettere il buon umore generale. Aggiungendo la smorfia napoletana si attraverserà la storia del nostro Paese, conoscendo figure antiche e attuali che meritano attenzione. Gli altri partecipanti sceglieranno delle cartelle, in un numero indefinito, acquistandole nella fase preliminare.

Il ricavato delle vendite delle cartelle verrà suddiviso, in maniera crescente, per i vari premi finali. Le cartelle sono formate da 3 righe , ognuna di esse ospita 5 numeri e 4 spazi. Il croupier chiamerà i numeri, uno alla volta, e darà il tempo ad ogni giocatore di controllare le proprie cartelle e segnare i numeri usciti con fagioli, frutta secca o qualsiasi altro piccolo materiale. Nella Tombola esistono 5 momenti importanti: In alcune regioni si aggiunge il rampazzo, ovvero la copertura di 10 numeri posizionati su 2 righe.

Sono andato a giocare a tombola in montagna, ma non avevano le cartelle, avevano solo gli zaini. La Tombola sopraggiunge quando un giocatore copre tutti i numeri di una cartella , vincendo il montepremi maggiore. Per complicare il gioco, alcuni inseriscono una regola vincolante: In poche parole, se un giocatore vince un terno non potrà raggiungere la quaterna in quanto il numero estratto è situato sulla stessa riga del terno. La ragione di questa regola è nel voler aiutare gli altri avversari meno fortunati, una regola importante in un gioco aleatorio ai massimi livelli.

Esiste una marcatura alternativa a quella classica, solitamente utilizzata dai professionisti: Per sintetizzare questo meccanismo, si utilizza un solo marcatore per ogni riga delle cartelle. Ad esempio, se si usa una monetina, la si posiziona alla sinistra di ogni riga e la si fa avanzare su uno spazio bianco qualora uscisse uno dei numeri. Se un giocatore vuole avere le stesse chance di vittoria del croupier dovrà utilizzare 6 schede.

La preparazione è rapida: Le cartelle vanno controllate perché possono risultare simili e, in questo caso, vanno cambiate. Il croupier avrà il compito di ruotare il bussolotto ad ogni chiamata, posizionarsi davanti al tabellone e tenere nota di tutti i numeri estratti. Dovrà anche raccogliere le somme in denaro e ripartire equamente i premi. La Tombola è un gioco da tavolo di gruppo , dove ognuno fa squadra a sé e partecipa per raggiungere la vittoria.

I partecipanti sanno che è la Fortuna a decretare il vincitore e, i più scaramantici, scrivono il loro nome sulle cartelle senza cambiarle mai. I materiali della Tombola sono ottimi, un cestino in vimini per raccogliere i numeri o un sacchetto , delle schede stampate su carta rigida e tanti piccoli cerchietti di legno su cui sono impressi i numeri in rosso.

Non esistono strategie o tattiche nella tombola, ma solo una debole speranza che la Fortuna premi le proprie cartelle. Questa dinamica è meritocratica , lasciando che chiunque abbia le stesse chance di vittoria di qualsiasi altro. A causa della forte stigmatizzazione, la Tombola è spesso relegata a gioco natalizio o per determinate categorie. Purtroppo questo luogo comune è difficile a rimuoversi. Si decise quindi di ufficializzare il Lotto a patto che ci fosse una pausa natalizia. La passione per questo gioco era talmente alta che i napoletani si inventarono la Tombola, gioco che univa Lotto e smorfia napoletana, come attività familiare da fare durante le festività natalizie.

A parte la versione con i numeri esistono delle ottime edizioni per i più piccoli come ad esempio la Tombola degli Animali e che permettono ai più piccoli di imparare divertendosi. Al posto dei numeri sono associati animali e oggetti, in maniera da scoprire giocando nuove parole e informazioni associate ai vocaboli estratti a sorte. Semplicità - regole e gameplay. Materiali - qualità e grafiche.

Tombola - Wikipedia

La Tombola, conosciuta anche come Tombola napoletana è la tua L'azione del giocare “fa” 79, tuttavia, se si gioca al lotto è 33, a carte Un gioco ma anche più di un gioco: la tombola è, innanzitutto, tradizione. In sé racchiude tanti significati e rappresenta uno dei momenti più. Noto nel resto del mondo come Bingo, la Tombola è in Italia uno dei giochi più amati, Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Le feste sono l'occasione giusta per organizzare giochi tutti insieme. Uno di questi è la tombola, un classico. Ecco come si gioca. La Tombola, a differenza del Bingo, è legata alla tradizione italiana, in particolare alla tradizione Vediamo allora come si gioca una tipica Tombola all'italiana. Si consiglia di giocare la tombola dai 6 giocatori in su. Inizialmente infatti essa veniva classificata come gioco d'azzardo in quanto le cartelline andavano. Prima di cominciare a giocare si individua la figura del croupier che . la Tombola, gioco che univa Lotto e smorfia napoletana, come attività.

Toplists